IL VII° RUGBY TORINO PRESENTA I NUOVI ARRIVI

Mese di luglio all’insegna del lavoro per i vertici del VII° Rugby Torino. Il Presidente Nicola Augello, il Dg Giovanni Ferlin e il Ds Salvo Lo Greco, hanno perfezionato negli ultimi giorni alcune importanti acquisizioni con l’obbiettivo di mettere il neo tecnico Marchiori e il suo staff nelle condizioni di poter affrontare serenamente il difficile impegno della serie A. La politica di via Cascina Nuova non si è discostata da quella delle due ultime stagioni: gestione oculata del budget, fedeltà alla “linea verde” (l’età media è di 22 anni) con acquisizioni di giovani di prospettiva, desiderosi di completare il loro percorso di studi in un ambiente nel quale far emergere le loro qualità di giocatori.

In tale contesto, il VII° Rugby Torino comunica di aver raggiunto l’accordo con i giocatori: Giulio Forte, Aldo Incarbone, Vincenzo Barbuscia. Antonino Idotta e del gallese James Miller.

Giulio Forte, classe 1992, mediano-centro 1.85 per 102 kg, proviene dai Lyons Piacenza, dove ha giocato in Eccellenza due stagioni. Ha esordito giovanissimo (stagione 2012/13) in serie A con il Cus Torino. Nel suo curriculum anche due stagioni a L’Aquila.

Aldo Incarbone, 20 anni ragusano 180 per 85 kg, è un secondo centro-ala-mediano di mischia. Studente di Scienze Motorie, ha fatto parte dell’Accademia FIR Under 20; nell’ultima stagione ha giocato a Pesaro.

Vincenzo Barbuscia, 21 anni, è di Messina. Tallonatore, ha condiviso insieme a Forte e Incarbone le esperienze nelle Accademie FIR Under 18 di Roma e Catania e Under 20 di Parma dove, dopo una buona stagione in serie A, è stato selezionato per il 6 Nazioni di categoria. Ha giocato l’ultima stagione con i Lyons Piacenza.

Antonino Idotta, 19 anni compiuti lo scorso maggio, è un ragazzo siciliano che ha fatto parte dell’Accademia Federale di Catania e vanta 6 presenze in serie A al Pesaro Rugby. Giocatore fisico (197x105) dispone di buone abilità in touche e in fase di placcaggio.

Il gallese James Miller (25 anni apertura, 1,85 per 88 kg) si può considerare un piccolo “giramondo” della palla ovale. Inizia la sua avventura nel Caerleon RFC, proseguendo poi in Inghilterra nel Hartpury College e nella Gloucester Rugby Academy. Nel 2015 attraversa l’oceano per approdare in Nuova Zelanda nel Southern RFC. In Italia ci arriva subito dopo a Colleferro in serie B, dove le sue qualità non passano inosservate e gli valgono la chiamata in Eccellenza con la Lazio.  James Miller è anche un amante del Rugby Seven: ha partecipato al Dubai Sevens con gli Akuma Seven’s e con il rinomato club a inviti dei Samurai 7’s nel Great Britain 7’s Series Champions.

La comunità rugbistica settimese dà il benvenuto ai nuovi arrivati e augura loro i migliori successi in maglia gialloblù.

Pubblicato: il 12 luglio 2017